Comune di Ferrara

Istituto Comprensivo Corrado Govoni

Istituto

Via Fortezza, 20 - 44121 Ferrara
0532 770444
FEIC81100X@istruzione.it

Il nostro Giro del Mondo

Iran














Una mamma della scuola Govoni
legge la storia di Amoo Noruz
antica fiaba persiana

Amoo Noruz amoo_noruz.pdf

Amoo Noruz ovvero
la festa di Norouz
» festa_di_norouz.pdf

























Bulgaria












e Romania





Laboratori per realizzare i Mărţişor ( дрънкулка) a cura delle mamme della scuola Leopardi per la Bulgaria e della scuola Poledrelli per la Romania

Mărţişor è una tradizionale festa che celebra l'inizio della primavera.
Si celebra in Romania, Moldavia, Bulgaria, Macedonia e Grecia
Il nome deriva dal diminutivo di "Marzo" ed ha il significato di "piccolo" o "caro Marzo".
In genere si regalano piccoli amuleti (Mărţişor) alle fidanzate, mogli, figli, sorelle. Tali amuleti consistono in gioielli od oggetti decorati con cuori, fiori o animali avvolti in un nastro rosso e bianco. Considerato un portafortuna è un simbolo d'amore e di buon augurio.





















































































Per saperne di più su i Mărţişor leggi la scheda allegata martisor.pdf





Moldavia














Il sapore del pane e le sue forme: il pane quotidiano, quello per le feste di Natale e di Pasqua, il pane fatto a forma di colomba per i bambini, la treccia per la sposa... ma anche i biscotti!

















































Laboratorio a cura delle mamme della scuola Poledrelli












Cina






































Laboratorio di traduzione fonetica dei nomi dei bambini curato da Iao Yi, mediatore culturale cinese








































Qui
invece
c’è
scritto
ITALIA







E qui? Piccolo vocabolario cinese di 7 parole
SCUOLA








MAESTRA










BAMBINO











BAMBINA











LIBRO










CASA













MAMMA













C’era anche Abed, mediatore culturale di origine libanese ... che si è offerto di dare il suo contributo scrivendo le stesse parole in lingua araba,
ecco
ITALIA









E un altro piccolo vocabolario in arabo

MAESTRA








BAMBINO








BAMBINA









LIBRO








CASA









MAMMA













PAPA'















Marocco
















Laboratorio a cura delle mamme della scuola Poledrelli: decorazione delle mani con l’hennè e piatti tipici

La tradizione di decorare le mani con l’hennè è praticata soprattutto dalle donne in occasione di matrimoni o feste religiose come simbolo di buon augurio.


Per saperne di più su l’hennè leggi la scheda allegata henne2.pdf




Piatti tipici della cucina marocchina















Qualche informazione sui piatti di questa tavola cucina_marocchina.pdf




Colombia
































Laboratorio per la costruzione di braccialetti: tessere con le dita utilizzando spago e cannucce... a cura di una mamma della scuola Poledrelli




































Camerun e Nigeria














Un’altra mamma della scuola Poledrelli è bravissima a fare le treccine!


































































Giappone














Laboratorio di “origami”: l'arte di piegare con la carta, dal giapponese:
ori, piegare e kami, carta
A cura di una mamma della scuola Doro: costruiamo il cappello del samurai, il pavone, il gatto e il cane.




























































































Se vuoi le istruzioni per il cappello del samurai le trovi qui cappello_del_samurai.pdf

E qui

Istruzioni per cane e gatto origami_cane_gatto.pdf

Istruzioni per pavone origami_pavone.pdf


















Italia














La sig.ra Anna della scuola Poledrelli ci ha fatto provare a fare gnocchi, fusilli e trofie... ma c’erano anche gli strufoli, la pastiera e una bellissima torta




























































































Se vuoi conoscere le ricette della pastiera e degli strufoli ma anche la loro storia e quella di altri piatti tipici italiani visita http:
http://www.pastiera.it







I volontari dell’Associazione Viale K hanno animato uno spazio dedicato al racconto di una storia: Il colore del camaleonte































Se vuoi leggere la storia clicca qui
Il colore del camaleonte colore_camaleonte.ppt




































































Qualche informazione sull’Associazione Viale K associazione_viale_k.pdf

Visita anche il portale del Centro servizi per il Volontariato della provincia di Ferrara
http://www.ferrarasociale.org



Intercultura è anche ... confronto di esperienze

50 cose da fare prima dei dodici anni
Il National Trust è una fondazione britannica nata con lo scopo di difendere i luoghi storici e gli spazi verdi del Regno Unito. Di recente ha commissionato una ricerca sulle abitudini dei bambini fino ai dodici anni, da cui è emerso che gran parte di loro passa quasi tutto il tempo seduto davanti alla tv o a giocare coi videogiochi: meno di un bambino su dieci gioca regolarmente in luoghi aperti – erano uno su due nella generazione precedente – un terzo non si è mai arrampicato su un albero e non sa andare in bici, e i bambini portati in ospedale per essere caduti dal letto sono tre volte di più di quelli caduti da un albero.
Oggi quindi il National Trust ha lanciato la campagna «50 cose da fare prima di avere 11 anni e tre quarti», che suggerisce una lista di giochi ed esperienze da fare all’aria aperta, come correre sotto la pioggia, far volare un aquilone e arrampicarsi su una collina, e propone una sorta di sfida ai bambini perché li esauriscano tutti.

Leggi la lista del National Trust:
50cose_fare_lista_national_trust4.pdf



la_nostra_lista.pdf




Anche il teatro è intercultura









Al Teatro Boldini, nell’ambito delle proposte del Teatro Ragazzi assistiamo allo spettacolo










BIANCANERA della compagnia TEATRIMPERFETTI




Spettacolo di teatro-danza per due danzatrici: una bianca e una nera
liberamente tratto dal libro Ada Maty - una storia cantata a più voci
messa in scena Maria Ellerodanzatrici Bintou Quattara, Alice Ruggero
musiche originali composte da: Dialy Mady Sissoko kora e voce, Sergio Altamura chitarra e voce, Abdou Mbaye tama, djembe, Tommy





Ruggero batteria, dum dum

BiancaNera è la storia di un incontro tra odori, sapori, forme, corpi, musiche, canti di due colori diversi, opposti: il bianco e il nero. BiancaNera è la danza di due corpi danzanti che saranno diversi in tutto, tanto diversi da non accorgersene. E' la musica dal vivo di corpi che suonano e cantano paesi e ricordi tanto lontani da non rendersene conto. Questa è la storia di un incontro, tutto comincia con uno sguardo e finisce con lo stesso sguardo che però non sarà mai uguale al primo. In questo lavoro si vuole parlare di corpi e di musica; corpi di colori diversi, disarmati e comici, dubbiosi, affettuosi e arrabbiati, perplessi e fiduciosi; ma anche la musica è di colori diversi e si trasforma in una partitura fisica, tutt'uno con i due corpi nel dare loro coraggio, compagnia, identità, calma e gioco. Uno spettacolo dove il grande accompagna il piccolo, il musicista accompagna il danzatore, e la musica accompagna il corpo. La scena si presenta come uno spazio vuoto, abitato solo da ombre nere. Ma questo spazio si riempirà delle tracce dell'incontro dei due corpi:oggetti, colori, cibo...e dal loro incontro prenderanno forma i loro mondi di appartenenza.

liberamente tratto dal libro Ada Maty - una storia cantata a più voci
leggi la storia: ada_maty.ppt

per vedere le immagini dello spettacolo clicca qui
» http://teatrimperfetti.coopvoli.it


Pagina aggiornata il 22-08-2014