Comune di Ferrara

Istituto Comprensivo Alda Costa

Istituto

via Previati, 31 - 44121 - Ferrara
0532 205756
feic810004@istruzione.it

Scuola

Scuola in Ospedale

Approfondimenti

L’organizzazione del servizio scolastico presso le strutture ospedaliere riveste un ruolo fondamentale nel riconoscimento effettivo del diritto all’istruzione dei minori ricoverati e contribuisce al mantenimento o al recupero del loro equilibrio psicofisico.

Presso l’Arcispedale “S.Anna” ed il Dipartimento di Medicina Riabilitativa “S.Giorgio” di Ferrara, come in molti altri ospedali d’Italia, è presente una sezione di Scuola Statale, istituita dal Ministero della Pubblica Istruzione, che si avvale di una collaborazione interistituzionale disciplinata da una Convenzione tra l’Ufficio Scolastico Territoriale di Ferrara, l’Azienda Ospedaliera “S.Anna” di Ferrara, il Comune e la Provincia di Ferrara e l'Istituzione Scolastica assegnataria.

Dall'anno scolastico 2012/2013 la sezione di Scuola in Ospedale è stata assegnata all’I.C.S. “Alda Costa” di Ferrara.

11 febbraio 2013: INAUGURAZIONE UFFICIALE

SEDE
La scuola ha sede presso il reparto di pediatria dell'Arcispedale Sant'Anna di Cona. All’interno del nuovo reparto pediatrico di Cona è stata opportunamente prevista una grande sala dedicata alla scuola in ospedale ed alle attività di lettura.

ALUNNI
Gli alunni della Scuola in Ospedale sono bambini e ragazzi in età scolare, accolti presso i reparti di Chirurgia e Clinica Pediatrica dell’Arcispedale “S.Anna” e presso il Dipartimento di Medicina Riabilitativa “S.Giorgio”.

INSEGNANTI
L’attività didattica in ospedale viene svolta da due docenti, rispettivamente di Materie letterarie e di Matematica di Scuola secondaria di I grado, per un totale di 36 ore settimanali ed è rivolta ai bambini e ragazzi ricoverati.

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA
Presso la sezione ospedaliera viene assicurato il servizio scolastico agli studenti le cui famiglie ne abbiano fatto richiesta, anche se in regime di ricovero medio o breve.

Le lezioni si svolgono al mattino o nel pomeriggio, assicurando l’indispensabile flessibilità dell’orario e cercando di concordare con gli operatori sanitari tempi di cure e di studio; esse si effettuano o nella camera dove sono ricoverati il bambino o il ragazzo, se allettati, o nell’ aula scolastica presente nella sede ospedaliera.

I docenti ospedalieri concordano con i colleghi delle rispettive materie della scuola di provenienza dell’alunno degente percorsi da privilegiare e finalità da conseguire.

Le attività didattiche vengono precedute da momenti di accoglienza improntati al dialogo e ad attività ludico-educative, in relazione all’età del giovane degente. I contenuti strettamente scolastici vengono impostati in accordo con i famigliari e sulla base delle indicazioni dei medici curanti.

Nel caso in cui si prevedano lunghi tempi di degenza, l'insegnante si mette in contatto con la scuola di provenienza al fine di definire con i docenti di classe i contenuti e le modalità del percorso didattico. E' prevista la possibilità di seguire alcune lezioni in videoconferenza tramite webcam.

Al termine della degenza si invia a tale scuola un attestato di frequenza, da inserire nel fascicolo personale dello studente. Qualora l’alunno sia ricoverato nel periodo di svolgimento degli esami, potrà sostenere gli stessi presso la struttura ospedaliera, anche se proveniente da diversa provincia.

SPAZI UTILIZZATI

Camere di degenza: vengono seguiti individualmente i bambini allettati, con attività di supporto alla didattica scolastica, grazie anche all’ausilio dei computer portatili.

Aula/biblioteca BIBLU': si tratta di un ampio locale del reparto, cogestito dai docenti e dai volontari del C.I.R.C.I., arredato per iniziativa dell'associazione con mobili a norma di legge per il settore. Il progetto di arredo è stato presentato alla cittadinanza il 9 settembre 2012 alla festa "EstateBambini" e ad esso sono state devolute tutte le risorse raccolte.

L'aula è dotata di lavagna interattiva multimediale e di altre strumentazioni digitali donate dallo stabilimento di Ferrara di Basell Poliolefine Italia S.r.l., gruppo LyondellBasell, in occasione del 50° Anniversario del Premio Nobel della Chimica conferito a Giulio Natta.

Bibliotecablu

La "Bibliotecablu" è stata inaugurata il 6 dicembre 2012,
alla presenza delle autorità cittadine.

Tutto sull'evento nel SITO DEL C.I.R.C.I.

Leggi l'articolo su LA NUOVA FERRARA

ISTRUZIONE DOMICILIARE
Dopo la dimissione, qualora uno studente non possa tornare a scuola per un periodo superiore a 30 giorni, il Ministero della Pubblica Istruzione garantisce la possibilità di usufruire dell’istruzione domiciliare, previa certificazione medica e richiesta scritta dei genitori alla scuola di appartenenza.

Per sostenere le scuole in ospedale, l’istruzione domiciliare e il progetto dell’USR Emilia-Romagna “Far scuola ma non a scuola”, viene avviata una complessa rete di azioni di potenziamento delle dotazioni tecnologiche e di formazione del personale docente denomiata “Nuove Tecnologie e istruzione a distanza per alunni con problemi di salute”.

 
Pagina aggiornata il 21-09-2015