Comune di Ferrara

Istituto Comprensivo Alberto Manzi

Istituto

via Masi, 114 - S. Bartolomeo in Bosco (FE)
0532 722164 - 0532 725005
pec: feic808004@pec.istruzione.it-mail: feic808004@istruzione.it

Scuola

Primaria S. Bartolomeo in Bosco

Documentazione

Progetto Comenius PROGETTO COMENIUS 1
Scuola primaria di S.Bartolomeo in Bosco

"Scuole in cammino"

Il Progetto Comenius 1 “Scuole in cammino”è iniziato nell’anno scolastico 2003/2004 e ha coinvolto tutte le classi del secondo ciclo della scuola primaria di San Bartolomeo in Bosco per la durata di tre anni scolastici.

Ma cos’è il “Comenius”?
E’ una delle prime e più importanti iniziative promosse dall’Unione Europea per favorire l’incontro, la conoscenza, lo scambio fra le scuole dei Paesi membri o in procinto di entrare.
Gli obiettivi coinvolgono gli studenti, gli insegnanti e l’intera istituzione scolastica. Per i bambini, il traguardo auspicato è che attraverso l’incontro con le diverse abitudini di vita, i diversi giochi, i vari luoghi, lo studio delle lingue maturino il desiderio di conoscere altri coetanei di paesi lontani, nasca in loro la voglia di scoprire gli altri, imparino ad accettare le differenze per imparare, così, a costruire e a collocarsi in un futuro davvero Europeo, dove ciascuno avrà un suo posto con pari dignità. Per le scuole che partecipano e per gli insegnanti, l’obiettivo principale del progetto è il confronto tra i diversi aspetti dell’organizzazione scolastica: dalla progettazione degli edifici e degli spazi annessi, agli arredi e alla organizzazione e cura degli spazi interni, alla progettazione del lavoro didattico, al rapporto con le famiglie e il contesto politico e sociale, alla valutazione della vita dell’infanzia nei vari contesti europei.



Sono stati nostri partners, in questa bella avventura della durata di tre anni e che ha coinvolto progressivamente gli alunni di tutte le nostre classi, una scuola primaria francese di Saint Lambert, una olandese di Zutphen, una rumena di Strehaia e una finlandese di Hammaslathi. Al progetto hanno partecipato anche una scuola belga di Linkeebeek (con sezioni sia francofone che fiamminghe) ed una scuola inglese di Kenton.

Nel primo anno di attività, i bambini si sono scambiati materiali ed informazioni che hanno facilitato soprattutto la “scoperta” della propria scuola: con diversi supporti (foto, video, disegni, testi - scritti anche in inglese e francese) si sono documentati i locali scolastici, alcuni momenti della giornata in classe e si sono presentati gli alunni, gli insegnanti e il personale della comunità educativa.

Nel secondo anno l’esplorazione si è estesa agli ambienti vicini alla scuola (le nostre case, il paese, la città), sono stati presentati alcuni momenti di svago e dei divertimenti, si sono analizzati alcuni giochi, individuali e collettivi.

Nell’ultimo anno invece sono stati privilegiati gli scambi che riguardano le attività più articolate della scuola, come i progetti di classe, e la presentazione di un avvenimento particolare legato alla scuola. Inoltre ogni scuola ha portato una storia o leggenda legata al proprio paese.
Già dal primo anno è stato realizzato "EuroNews", il giornalino europeo che raccoglie e racconta il lavoro dei nostri bambini, ed è iniziata una "Storia" che sinuosamente è entrata in tutte le scuole del progetto e si è costruita arricchendosi con la creatività e la fantasia di tutti i piccoli scrittori. Questa storia sarà pubblicata in un libro e tradotta nelle lingue originali dei sette paesi partecipanti, a cura del Belgio, sede dell’ultimo incontro.

Tutti i percorsi sono stati progettati e condivisi in appositi incontri rivolti agli insegnanti dei vari Paesi: il primo meeting ha avuto luogo ad Angers, in Francia, il secondo di verifica a Linkebeek in Olanda, il terzo a San Bartolomeo in Bosco, il quarto in Romania, il quinto in Finlandia, il sesto a Kenton in Gran Bretagno e l’ultimo in Belgio. Paolo Lampronti ha partecipato a molti incontri, per interesse personale, anche dopo il suo pensionamento da Dirigente Scolastico, dando un valido contributo al progetto che a suo tempo partì proprio grazie a lui e al suo entusiasmo che coinvolse la scuola di S. Bartolomeo.

Nel mese di Ottobre 2004, quando i nostri partners europei vennero a trovarci, trascorremmo insieme tre giornate meravigliose, in cui si sono alternati momenti di lavoro e di svago (visita alla città di Ferrara, passeggiata in bicicletta, visita ad alcune scuole del nostro Circolo)..





Pagina aggiornata il 23-05-2007