Comune di Ferrara

Istituto Comprensivo Alda Costa

Istituto

via Previati, 31 - 44121 - Ferrara
0532 205756
feic810004@istruzione.it

Le carte dell'impresario. Scuola all'Opera in Archivio

gennaio-aprile 2015 Avvicinare bambini e ragazzi all’Opera Lirica passando per un archivio storico. Potrebbe sembrare un percorso complesso, ma in questo modo il teatro comunale Claudio Abbado e la biblioteca comunale Ariostea di Ferrara stanno avvicinando il pubblico giovanissimo al mondo della lirica.

“Le Carte dell’Impresario. Scuola all’Opera in Archivio” è il nome del progetto che ha coinvolto quattro classi elementari e due medie dell’Istituto Comprensivo Alda Costa, assieme a due quarte del liceo sociale Carducci. Guidati dalle archiviste e bibliotecarie Beatrice Morsiani, Corinna Mezzetti e Angela Poli, i ragazzi hanno consultato in Archivio Storico Comunale decine di documenti d’epoca, appassionandosi alla storia della città e, nello stesso tempo, anche la storia del teatro Comunale.

Borderò d’incasso, spesato serale, lettere circolari ai palchettisti, rapporti di polizia ai coristi, lettere d’orchestrali, carteggi con agenti teatrali, locandine, manifesti e ritratti d’epoca hanno dato modo di ricostruire il funzionamento dell’attività di un teatro a distanza di 200 anni. Gli studenti hanno avuto la possibilità di capire la società del primo Ottocento partendo dai nomi delle famiglie che possedevano un palco al teatro cittadino facendo riferimento al censimento ordinato nel 1812 da Napoleone; o di vedere da vicino la lista delle spese di gestione di un teatro in quel periodo storico e scoprire parole di professioni tramontate da più di un secolo come il fiacherista (conduttore di carrozze) o il bollettinaro (addetto al botteghino). Documenti d’archivio per niente noiosi, fonte anzi di aneddoti divertenti: come una lettera di professori d’orchestra contro un collega violoncellista troppo galante con le donne benché ammogliato; o un vestito da prima donna che scompare dai bauli dell’Impresario, durante il trasloco de “Il Turco in Italia” di Rossini dal teatro comunale di Ferrara a quello di Bagnacavallo.

Tanti archivisti in erba, dunque, ma anche altrettanti nuovi spettatori, che assisteranno con i loro insegnanti, e molti genitori al seguito, alle recite de “La Sonnambula” di Bellini in scena venerdì 20 e domenica 22 marzo al teatro Comunale Abbado, per continuare con Falstaff di Verdi in programma nei giorni 11 e 12 aprile. Il progetto non si limita alla parte storica e documentaria, ma prevede guide all’ascolto delle opere in programma nella stagione, visite guidate all’edificio teatrale e al suo archivio. L’Istituto Alda Costa, poi, ha preso spunto da “Le carte dell’Impresario” per organizzare, sempre assieme alla Biblioteca Ariostea, un anno intero di letture a tema su opere liriche narrate e incontri musicali. Tra queste c’è anche una prima assoluta, organizzata sempre da biblioteca Ariostea e teatro Comunale: Alì e i quaranta babà di Giulia D’Andrea, favola in musica con interventi recitati, che il Trio Ecoensemble di Morena Mestieri, Paola Fundarò e Anna Bellagamba eseguirà al Ridotto del Teatro il prossimo 28 marzo. Allo spettacolo parteciperanno con interventi corali alcune classi dell’istituto Alda Costa.
Pagina aggiornata il 12-03-2015