Comune di Ferrara

Istituto Comprensivo Don L. Milani

Istituto

via Pacinotti, 48 - 44123 - Ferrara
0532 62214
feic807008@istruzione.it

Scuola

dell'Infanzia Quartesana

Programmazione 2015/2016

Scuola Statale dell'Infanzia Quartesana Attività sulle fiabe

C’ERA UNA VOLTA … TANTE STORIE PER CRESCERE!

La programmazione di quest’anno prevede l'utilizzo di storie, fiabe, favole e racconti come stimolo all'apprendimento delle competenze specifiche dei bambini in età compresa fra i tre e i sei anni.

L'incontro con le fiabe classiche, le favole moderne e la narrazione è molto stimolante per i bambini, sollecita esperienze altamente educative sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo. Le favole ed i racconti, infatti, costituiscono un genere narrativo che  permette loro di vivere le proprie emozioni, i propri sentimenti e di creare un mondo proprio attraverso la finzione e l'invenzione; per questo è bene che il bambino venga coinvolto attivamente in molteplici esperienze per permettergli di sviluppare competenze a più livelli.

G. Rodari ha detto:” la fiaba è la chiave che apre tutte le porte della realtà: percorrendo strade nuove aiuta a conoscere ed a capire il mondo in quanto è un potente stimolo alla creatività ed al pensiero divergente”.

Le narrazioni che sceglieremo ci permetteranno di perseguire oltre al piacere dell'ascolto, del fantasticare e del vivere emozioni anche di sviluppare via via i “temi” che la favola stessa ci proporrà.
Al fine di favorire il percorso educativo di ogni bambino, si farà riferimento a tutti i campi d'esperienza:
 
IL SE' E L'ALTRO
Attraverso l'ascolto e l'elaborazione di fiabe classiche e moderne, che presentano storie in cui da una situazione problematica si passa al superamento delle prove, il bambino comprende che è possibile creare legami di complicità e superare situazioni oppositive che lo ostacolano. Egli riflette sulle relazioni interpersonali e mette a punto un approccio positivo attraverso il quale entrare in conflitto con i suoi compagni, cercando di trovare in essi degli amici e non nemici da sconfiggere come nelle fiabe.
 
IL CORPO IN MOVIMENTO

In relazione alle fiabe il bambino usa il proprio corpo per mimare situazioni ed imitare personaggi. Disciplina il suo corpo nell'ascolto e nella narrazione che richiedono capacità attentive, logiche e linguistiche.
 
LINGUAGGI, CREATIVITA', ESPRESSIONE
In relazione alle fiabe il bambino inventa storie partendo dalla conoscenza di quelle narrate, ripropone situazioni elaborandole e personalizzandole. Si esprime attraverso il linguaggio del disegno e della pittura. Sa leggere immagini e commentarle, drammatizza situazioni, conosce e canta canzoni ispirate alle fiabe.
 
I DISCORSI E LE PAROLE
In relazione alle fiabe il bambino ascolta e ripete accrescendo il proprio vocabolario e sperimentando forme lessicali correlate alle storie di cui è chiamato ad argomentare. Racconta, inventa e comprende le narrazioni di storie, inoltre dialoga, discute, chiede spiegazioni e formula ipotesi in base alle situazioni descritte e profilate dalla fiaba.
 
LA CONOSCENZA DEL MONDO
Le fiabe aiutano il bambino a cogliere la differenza tra reale e simbolico, tra tempo quotidiano e tempo surreale, a conoscere le trasformazioni naturali e cicliche legate alla natura ed ai fenomeni fantastici.

Scarica il pdf con le  MAPPE DELL'ITINERARIO

Scarica il pdf con le  LE NOSTRE FIABE

 


 

Pagina aggiornata il 16-11-2016