Comune di Ferrara

Istituto Comprensivo Alda Costa

Istituto

via Previati, 31 - 44121 - Ferrara
0532 205756
feic810004@istruzione.it

Tornano i giorni della lettura all’Alda Costa: 3-12 aprile 2017

"Insieme per la Pace i Diritti e il Patrimonio Unesco" è il tema dei laboratori di quest'anno all'Istituto Comprensivo

3 e 4 aprile

Anche quest'anno la prima settimana di aprile segnerà l'inizio de “I giorni della lettura” all'Alda Costa. Coordinati da Paola Chiorboli per l'Istituto Comprensivo di via Previati, si apriranno lunedì 3, con conclusione prevista mercoledì 12 aprile e il coinvolgimento annunciato degli oltre millecento allievi che l’Istituto accoglie dalla Scuola d’Infanzia a quella Secondaria, in laboratori ed esperienze di lettura e scrittura creativa ed animata.

Il tema 2017 sarà “Insieme per la Pace, i Diritti e il Patrimonio Unesco” e il progetto vedrà il suo momento più qualificante nella partecipazione al Week End della Pace che Lions Club Ferrara Estense, con il patrocinio della Commissione Italiana Per l’UNESCO e il Comune di Ferrara, organizzerà nel centro storico dal 7 al 9 aprile aprendolo all'intera città e a tutte le scuole del territorio.

I primi due giorni della lettura vedranno, tra gli altri, classi delle scuole Primarie Costa e Guarini coinvolte in laboratori di scrittura creativa sulla favola musicale “Il ragazzo con il violino” di Roberto Piumini, sul “Flauto Magico” di Mozart con la cantante e regista Maria Cristina Osti e su “La principessa Lucia e il pesciolino rosso” a cura di Nicoletta Forlani ed altre docenti di classe. Letture animate saranno rivolte ai bambini dai tre ai sei anni della Scuola di Infanzia Guarini a cura di Silvia D'Ambrosio e i giovani lettori de La tana delle storie-C.I.R.C.I. Biblioteca Blu. Alla Scuola Media Boiardo è in programma martedì 4 aprile alle 11 la proiezione del documentario “Le vie dell’acqua” con il regista Alessandro Scillitani, nell'ambito del Progetto Documentario a Scuola-Regione E.R a cura di Rita Bertoncini. 'Le vie dell'acqua' è un percorso alla ricerca dei segni dell'acqua nei luoghi e nella memoria della gente, a partie dalle sorgenti dei torrenti, ripercorrendo i canali navigabili, fino ad arrivare al mare: i pescatori, i barcaioli del Po, i vecchi mugnai, i pastori, chi vive a contatto con l'acqua, chi la gestisce. Il progetto è stato realizzato e presentato nell'ambito della Biennale del Paesaggio 2008.

Pagina aggiornata il 30-03-2017