Comune di Ferrara

Istituto Comprensivo 6 Cosmè Tura

Istituto

via Montefiorino, 30 - 44123 - Pontelagoscuro (FE)
0532 464544
feic80000d@istruzione.it

Monumenti aperti

Seconda edizione di Monumenti aperti a Ferrara a.s. 2018-19

Monumenti Aperti organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Ferrara Off, la Fondazione Ferrara Arte e Comune di Ferrara ha proposto quest'anno un itinerario attraverso le eccellenze del Novecento, come il palazzo dell’Aeronautica, il Conservatorio, la scuola Alda Costa, il Museo di Storia naturale. Diciotto i luoghi aperti, nei quali sono state registrate quasi 18.000 firme – tremila in più rispetto all’edizione 2017 – raccontati da 1300 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, coordinati da circa cento insegnati che li hanno guidati alla realizzazione dei progetti didattici curati dallo scrittore Luigi Dal Cin. Gli alunni della scuola primaria Cosmè Tura e Villaggio INA hanno presentato il Museo di storia naturale. Gli alunni della III F della scuola secondaria di Barco hanno accompagnato i visitatori all'interno del Conservatorio, mentre gli alunni della 2G hanno rappresentato l'eccidio dei Martiri della Libertà nella via Coperta del Castello.

Prima edizione di Monumenti aperti a Ferrara

Monumenti Aperti apre le porte a Ferrara in occasione della mostra dedicata a Carlo Bononi. L’ultimo sognatore dell’Officina ferrarese (Palazzo dei Diamanti, 14 ottobre 2017 – 7 gennaio 2018).
La prima edizione ferrarese di Monumenti Aperti si svolgerà nei giorni 28 e 29 ottobre, è patrocinata dal Comune di Ferrara, ed è coordinata da Imago Mundi Onlus e Fondazione Ferrara Arte, con la collaborazione dell’Associazione Ferrara Off. Cogliendo l’occasione della mostra su Carlo Bononi a Palazzo dei Diamanti, la manifestazione ruoterà attorno all’arte e all’architettura del Seicento a Ferrara, per far riscoprire un periodo poco conosciuto della storia della città estense tramite una nuova via di valorizzazione del patrimonio culturale cittadino. Particolare attenzione avrà proprio l’opera di Bononi e dei suoi contemporanei, accanto a episodi della genesi e della maturazione dell’arte e dell’architettura barocca, in un itinerario che si snoda attraverso vari monumenti: Palazzo dei Diamanti, il Castello Estense, le chiese di San Giuliano, di San Carlo Borromeo, di San Francesco, di Santa Francesca Romana, Palazzo Bonacossi, l’Oratorio dell’Annunziata, la Basilica di Santa Maria in Vado e la Basilica di San Giorgio a cui vanno aggiunte due chiese abitualmente chiuse al pubblico, San Giuliano e San Carlo. Durante i due giorni della manifestazione, i monumenti scelti saranno aperti e illustrati al pubblico grazie a visite animate condotte dagli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

La visita condotta dalle alunne e dagli alunni della classe 2F della Scuola Secondaria di Barco.
Un resoconto della prima edizione di Ferrara Monumenti Aperti. Quasi 1000 studenti della città si sono preparati come guide turistiche d'eccezione per raccontare monumenti del Seicento ferrarese nel weekend del 28/29 ottobre 2017.
Gli alunni della classe 3F hanno presentato a Palazzo dei Diamanti la mostra "Carlo Bononi. L'ultimo sognatore dell'officina ferrarese"
Pagina aggiornata il 23-03-2019