Comune di Ferrara

Istituto Comprensivo Giorgio Perlasca

Istituto

via Poletti, 65 - 44122 - Ferrara
0532 761984
feic81200q@pec.istruzione.it

Scuola

Primaria E. Mosti

Cl@sse 2.0: donazione di Coop Estense al Plesso E. Mosti

Scuola Primaria E. Mosti Nell'ambito del progetto "Intervento a sostegno della diffusione della scuola digitale nei territori colpiti dal sisma delle province di Modena e Ferrara" sono stati consegnati da Coop Estense, in collaborazione con l'Assessorato Regionale e l'Ufficio Scolastico Regionale, 58 KIT tecnologici "Mixed Mobile" nel quadro dell'azione "Donazione COOP ESTENSE per una cl@sse2.0".

Si può visitare la pagina nel sito dell'Ufficio Scolastico Regionale: "58 nuove Cl@ssi 2.0 grazie all’intervento di COOP Estense"
Link: USR-EMILIA-ROMAGNA.



Il nostro Istituto ha ricevuto il KIT che è stato destinato alla scuola primaria E. Mosti nella classe 2A nell'A.S. 2013/2014.  Proseguono anche in quest'anno scolastico, 2014/2015, le attività nell'attuale classe 3A.



IL Progetto prevede: - momenti di formazione per gli insegnanti e di accompagnamento attraverso la presenza di un tutor/coach - la sperimentazione nella classe interessata dalla donazione di queste nuove tecnologie nella didattica quotidiana.



Il KIT ricevuto dal Plesso Mosti è composto da: una LIM - considerata dai bambini "la centrale operativa"-, NOTEBOOK e mini IPAD per gli alunni. Associato alla sperimentazione è stato attivato un dominio Google Apps for Edu. Tale piattaforma costituisce una grande opportunità per le scuole poichè mette a disposizione potenti strumenti di condivisione e collaborazione. Questa piattaforma consente l' interoperabilità dei device e la condivisione dei documenti (cloud system).



Nella cl@sse2.0: gli alunni lavorano in gruppo in un clima di collaborazione secondo i principi del Cooperative Learning; si cambia l'organizzazione dell'ambiente di apprendimento gli alunni sono riuniti in "isole di apprendimento" in modo che si possano confrontare; l'approccio didattico è misto si affianca alle tecnologie la manualità per non rischiare di perdere il contatto con il corporeo e per favorire ragazzi con diverse abilità; le tecnologie interagiscono in modo innovativo con gli strumenti tradizionali della didattica; si promuovono le diversità perchè diventino risorse e non disuguaglianze; l'insegnante assume il ruolo di facilitatore di un apprendimento per scoperta, laboratoriale, collaborativo, basato sulla ricerca tra pari.














 
Pagina aggiornata il 17-09-2015